martedì 22 marzo 2011

Ancora un asilo nido degli orrori!!!!

In questi giorni sono mancata per un pò di peripezie nanesche...abbiamo iniziato il nano-glutine, ossia la micro pastina nanica...e ovviamente la Puzzola ha fatto i suoi mega capriccioni e ha passato un pò di giorni di digiuno con le crisi papesche da "Eddai, ridagli la pappa di prima che questa non la vuole!" e "Mamma è proprio cattiva!!!" ma adesso sembra che le cose vadano un pochino meglio...

Ma passiamo all'argomento del post che mi ha fatto indignare notevolmente in questi giorni!
Credo che tutte voi abbiate sentito parlare del nuovo caso di asilo nido dove i bambini venivano gravemente maltrattati! L'argomento mi tocca due volte, come educatrice di asilo nido ma soprattutto come mamma che fra poco si appresta a lasciare la propria figlia al nido con mille paranoie mentali!
Bene, come sapete ho lavorato diversi anni negli asili nido e ho visto e vissuto lo stress al quale si è sottoposte, mi sono capitati tra le mani bambini urlanti perchè non volevano mangiare/dormire/giocare/disegnar e chi più ne ha più ne metta. Comprendo benissimo come lo stress possa metterci un attimo a diventare nervosismo, specie quando hai classi di 10 bambini di pochi mesi che magari non vogliono mangiare contemporaneamente,  o magari piangono per mille altri motivi!!!
A me una volta, ad esempio capitò un bambino che a casa era abituato a dormire solo sul lettone ed attaccato alla tetta di sua mamma...ovviamente alla mia tetta non potevo attaccarlo e di dormire con lui non se ne parlava e quindi abbiamo passato giorni di pianto disperato per cercare di convincerlo a dormire nel lettino e fortunatamente alla fine lui si addormentava dopo 5 sec netti che lo lasciavo nel lettino e gli cantavo una canzoncina!
Non vi nascondo che più di una volte nelle ore di pianto interminabile e inconsolabile avrei potuto reagire male ma non l'ho fatto, e non perchè io sia un essere superiore, ma perchè per fortuna in un nido hai delle colleghe che ti possonon sostituire quando pensi di non farcela più! Ricordo che il nostro segnale di esaurimento erano due "toc toc" sul muro! Quando una di noi non ce la faceva più per un qualsiasi motivo faceva così e subito una delle colleghe la sostituiva invertendosi le classi! Ci sono mille e mille modi per non fa si che il nervosismo prenda il sopravvento e comunque mai e poi mai mi sarei sognata di picchiare o umiliare quei poveri bambini che i genitori ci affidavano con mille preoccupazioni!
I bambini sono gli esseri più indifesi di questo mondo e prendersela con loro, che non possono ribellarsi ne difendersi in nessun modo è un comportamento, oltre che da persone mentalmente disturbate, da vigliacchi! Trovo che sia inaccettabile che gente così riesca a gestire strutture per anni prima che qualcuno si accorga di qualcosa...e i controlli dove stanno?
Ma soprattutto spero che persone del genere vengano tenute edebitamente in galera e che non accada ancora una volta quello che è accaduto a Pistoia dove le maestre (meglio definirle mostre!) sono adesso agli arresti domiciliari, si non completamente libere, ma pur sempre libere di stare in casa loro con tutti i confort, mentre quei poveri bambini ancora pagano le conseguenze dei traumi subiti, mentre quelle povere mamme ancora si sentono in colpa per non aver capito quello che stava accadendo ai loro figli!!!
MI dispiace dirlo, ma in queste situazioni, mi vergogno di essere italiana!!!

14 commenti:

CosmicMummy ha detto...

io però penso sempre che sono casi eccezionali. mio figlio frequenta l'asilo nido da 1 anno e mezzo e devo dire che ammiro molto le sue educatrici perchè sono persone sempre solari, di buon umore, pazienti. sono sicura che anche loro avranno momenti di difficoltà, ma come dici tu sono in tante e si aiutano a vicenda. il fatto che siano tante dovrebbe essere garanzia di sicurezza e professionalità, primo perchè si danno il cambio appunto, e secondo perchè si guardano a vicenda. è anche per questo che invece la situazione della scuola materna in cui c'è un solo insegnante per classe mi preoccupa un pò.
insomma, per me l'esperienza del nido è stata più che positiva e sono convinta che lo sia per moltissimi genitori. spiace sentire di queste storie - oltre che per i diretti interessati, ovviamente - perchè insinuano nella gente una sfiducia in queste strutture, specialmente in un paese in cui è molto diffusa la mentalità che i bambini stanno meglio con la mamma e soprattutto le mamme stanno meglio a casa. io davvero sono convinta che siano casi eccezionali che fra l'altro prima o poi vengono fuori e penso che un genitore attento capisce se c'è qualcosa che non va. io lo vedo che mio figlio è felice e sereno all'asilo, e quando lo vado a prendere non vorrebbe andar via (una volta che sono andata mezz'ora prima del solito mi ha detto chiaramente che dovevo aspettare perchè lui voleva giocare con la sua amica ancora un pò :-D).

Cenerentola.incasinata ha detto...

la mia migliore amiche è aducatrice e lavora in un asilo nido privato...tiene 7 bambini piccoli e lei stessa mi dice che ci sono giorni in cui vorrebbe sbattare la testa al muro perchè è stanca e perchè anche a lei capitano le giornate no, come tutti gli esseri umani del mondo...ovvio che se ti metti dietro in pc in ufficio puoi anche fare scivolare la giornata in qualche modo, ma chi fa lavori come questi, che in primis devono essere una passione e nn solo una professione, a volte nn se lo può proprio permettere!!!
Bisogna essere lucidi, attivi e svegli...anche quando sei in fase down, perchè i bambini hanno bisogno di attenzione costante...di giocare e di fare sempre nuove cose...
Nn è facile, ma grazie al cielo ci sono le colleghe con cui aiutarsi e confrontarsi prima di arrivare a certi livelli di orrori che si sentono, aimè sempre più frequentemente!!!

Twins(bi)mamma ha detto...

è difficile stare in mezzo ai bambini nelle giornate in cui anche non si è al 100% ma quei casi sono allucinanti..persone che non dovrebbero neanche avvicinarsi ai bambini...io sono stata fortunata e spero di esserlo sempre ...o di capire presto se c'è qualcosa che non va..... a quell'età purtroppo non è facile...

Contessa ha detto...

penso anche io che sia dura con i bambini piccoli: a volte lanceresti dalla finestra i tuoi!

però però ciè che fa la differenza tra lanciarli o meno è un'umanità che certi mostri non hanno.

credo anche io che per fortuna sono casi limite.

credo anche che andrebbero pubblicati nomi e cognomi delle persone in questione.

LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA ha detto...

NO COMMENT: sono indignata, schifata, disgustata e mettici pure tutti i sentimenti negativi che vuoi di fronte a questa ennesima vicenda. Guai a chi tocca i bambini, per quel che mi riguarda le lascerei a marcire in galera per il resto della loro vita quelle mostre che si definiscono maestre!!!!

Finalmentemamma ha detto...

@cosmic..ma per fortuna che sono casi isolati e che vengon scoperti...purtroppo alle ovlte anche s e tante, potrebbero essere tante incapaci, come mi ha capitato di vedere inq ualche asilo dal quale sono fuggita a gambe levate!!!

@cenerentola, lavorare ocn i bimbi è una missione più che un lavoro...devi fartela venire la pazienza e la lucidità, anche quando proprio no sai dove trovarla!!!1

@twins, purtroppo più sono piccoli i bimbi e più e difficile capire se va tutto bene, però certo ci vuole moltissima attenzione...ma secondo me anche più controlli...non è che gli asili privati sono terre di nessuno...

@contessa...guarda ne ho passati di momenti durissimi con i bambini che veramente la pazienza se ne scappava per non vedere quello che poteva succedere, ma in quel caso, uscivo dalla stanza chiamavo la collega e facevo decompressione in bagno per qualche minuto!!!

@lamamma..spero anche io che marciscano in galera dopo essere state qualche ore in una stanza con i genitori dei bimbi...io amo il mio lavoro da impazzire e quando sento queste cose mi ribolle il sangue a pensare che c'è gente così in giro!!!

Nina ha detto...

Si, in questi e molti altri casi me ne vergogno di essere italiana. Ma queste cose potrebbero accadere ovunque, purtroppo. Quando si arriva a non rispettare più neanche i bambini vuol dire che abbiamo proprio tocacto il fondo :'(
Anche io lavoro negli asili e figurati che mi si stringe il cuore anche per sgridate secondo me ingiustificate, a cui assisto. Si, ci sono mille modi ma quello che sconcerta è l'impunità di cui queste maestre godono. Capisco il tuo e il vostro timore, come madri. Lo comprendo in pieno.

Finalmentemamma ha detto...

@nina, concordo con te che poteva accadere dappertutto, sulla vergogna mi riferivo al fatto che in casi simili le mostre sono già agli arresti domiciliari..mi viene una rabbia solo a pensarci!!!!

CiuccioRock ha detto...

io per queste brutte schifezze di donne attuerei la legge del taglione!sei agli arresti domiciliari?bene io mi apposto sotto casa tua e te no do tante che non sai dove metterle!schifezze!

Finalmentemamma ha detto...

@ciuccio...hai colto pienamente il mio pensiero!!!!niente niente mi loggi nel pensiero??!!

CiuccioRock ha detto...

:)

Violetta ha detto...

...infatti questi fatti sono tremendi come sono tremendi tutti gli abusi sui piccini che purtroppo capitano in tutto il mondo. Ci sono comunque in questo mondo dell'istruzione anche tante brave persone...mi spaice che poi tutti ne subiscano l'onta....

Finalmentemamma ha detto...

@violetta...è vero cara il fatto è che poi quando dici che sei educatrice, le mamme ti guardano con diffidenza anche se sei brava nel tuo lavoro!!!

pinkmommy ha detto...

per queste "maestre" la galera è poco...una mezza giornata chiuse in una stanza con dei genitori, vedi come capiscono! esagerata? forse, ma hai detto una cosa sacrosanta, prendersela con dei bambini è da vigliacchi, è la cosa peggiore che si possa fare...mamma mia che rabbia quando sento queste cose!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...