lunedì 2 maggio 2011

Una delusione dietro l altra!!!

Oggi purtroppo ho iniziato il lavoro, e dico purtroppo perché da quando ho insisto e stata una delusione dietro l altra!
Si perché oggi ho parlato con la Capa e lei mi ha fatto un discorso allucinante...

Oggi sarebbe dovuto iniziare il mio contratto ( ma io non ho firmato nulla!)

M ha detto che se la bambina si ammala di nuovo non mi darà più giorni di permesso perché non può sostituirmi con nessuno (Ma io so e le ho detto che mi sperano per legge!!!)

Eravamo partiti che avrei fatto un part time (e oggi mi ha detto che da settembre devo fare orario intero!)

Mi ha detto che mi avrebbe assunto come coordinatrice (e oggi mi sono ritrovata a pulire cessi e lavare e pulire) perché.....finche i bambini non arrivano qualcosa dovrai pur fare!!!

Nn lo so, sto ripensando un sacco di cose, sto pensando a rinunciare al lavoro, ma ho paura di passare per una rinunciataria, per una che non ha voglia di lavorare, ma non e così e io lo so...e solo che mi sembra assurdo lasciare mia figlia per un lavoro odioso che non mi piace, a condizioni contrattuali che ancora non conosco, facendo un orario che non posso permettermi (spenderei di asilo o tata quello che guadagno!), e oggi mi sono ritrovata a piangere davanti all ennesimo bagno da pulire mentre Mi dicevo "fatti forza, passera!"...ma insomm, che devo fare? Mio marito mi dice di mollare tutto e starmene a casa con la mia bimba e di non pensa troppo a nulla...tanto chi li rivede...pero io non lo so, sono combattuta...domani devo riandare e vi assicuro che al solo pensiero mi vengono i conati di vomito!!!!

20 commenti:

Cenerentola.incasinata ha detto...

nn sai quanto ti capisco!!! alla fine però ho rinunciato...a costo di passare per una che nn ha voglia di fare niente!!! sennò all ospedale ci andavo io...mica loro!!!!valuta bene ... questo posso dirti...ma nn in base a cioc he direbbe la gente (anche se sono la prima che si fa incastrare da certe cose e so come è!!!)...a in base a cio che è meglio per voi e sopratutto per te!!! gli altri lasciali chiacchierare!!!

Finalmentemamma ha detto...

@Cenerentola cara, grazie per il tuo sostegno e per i tuoicommenti, sempre presenti...sei un tesoro, davvero...comunque sto valutando di vedere bene che fare...se in questa settimana non si parla di contratti e se isl lavoro non migliora...io mollo...e me ne frego di tutto e tutti!!!!

pinkmommy ha detto...

ehi tesorina...tu hai una figlia piccola, che ha bisogno di te soprattutto quando non sta bene come è capitato nell'ultimo periodo, e in quanto lavoratrice per te ci sono dei piccoli dettagli chiamati diritti, e i permessi sono uno di questi...
non preoccuparti di "quello che si può pensare", devi pensare a te, a quello che vuoi, a quello che può fare bene a te e alla tua famiglia. Se questo lavoro ti fa stare bene, ti dà nuovi stimoli, se riesci a conciliare gli orari senza bruciare lo stipendio per la tata, ben venga...se non solo non rispettano quanto detto, ma non si chiariscono neanche gli aspetti del contratto e rischia di diventare un ostacolo alla tua serenità e alla tua vita familiare...beh forse è il caso di pensarci un attimino, ma senza farsi condizionare da fattori esterni.
Vedrai che prenderai la decisione più giusta e più adatta a te e alla tua famiglia, ti abbraccio forte!

Finalmentemamma ha detto...

@pink...grazie mille..tesora..spero pure io di poter prendere la decisione giusta!!! Tanto ho deciso con mio marito che se entro venerdì di contratto non se ne parla e le cose continuano così...io mollo...e arrivederci e grazie!!!

Ele ha detto...

Hai già l'appoggio di tuo marito e non è poco...le decisioni prese da te e voi insieme non devono essere messe in discussione da esterni che non conoscono in toto la situazione...lascia che parlino, la cosa importante è la tua serenità, sia per te che per la piccola, per tutta la famiglia. un bacio

ElizabethB ha detto...

Conosco bene la sensazione di vomito della sera prima, tesoro. Ci stavo passando da mesi ormai, quando è arrivata la gravidanza a salvarmi da una crisi depressiva. Non sto a spiegarti che lavoro merdoso faccio, anche perchè è merdoso per me, ci sono persone a cui so per certo che piace. Ma io lo trovo vomitevole. Torniamo a te però. Decidere di mollare tutto è una severa decisione: capisco il consiglio di tuo marito, ma pensaci bene, perchè anch'io mi sono sentita dare per mesi lo stesso consiglio, ma non sono mai riuscita a decidermi. Perchè poi la testa potrebbe dirti "hai visto, non hai spina dorsale, non hai lottato, bla bla bla..." Insomma, decidi TU quando sarai persuasa fino in fondo della tua scelta. Per il resto e per quel che può valere, ti sono vicina!

madamadorè ha detto...

In effetti se hai l'appoggio di tuo marito e il non lavorare non ti crea problemi nella gestione economico famigliare, io ti consiglierei di lasciare, nulla ti vieta di cercare qualcosa più adatto al tuo profilo.
In bocca al lupo....ti sono vicina!

Finalmentemamma ha detto...

@ele..infatti lui e un angelo...oggi mia ha vista tornare con gli occhi rossi..e mi ha detto "basta...tu molli tutto"...poi pero gli ho detto che voglio aspettare ancora almeno tutta questa settimana per vedere come va! Speriamo di reggere!!!

@lizzie...son contenta che mi capisci....e una sensazione orribile...e davvero non voglio arrendermi dopo il primo giorno..pero devo ammettere che le premesse non sono proprio delle migliori...e se entro il we non vedo l ombra di un contratto o non e come dico io...mollo...ho deciso, non mi importa di nessuno, io devo pensare al mio bene e a quello della mia famiglia!non sono gli altri a poter decidere della mia vita, come e quando prendermi una tata, per quante ore al gg...ma scherziamo?!

Finalmentemamma ha detto...

@madama...grazie mille...e bello sapere che ci sono donne che mi capiscono e che no tutte sono la mia cappa...pensa che lei mi ha detto..."devi mettere il lavoro come priorità...poi il resto lo aggiusti in base a quello..." nella mia testa invece, mia figlia e la priorità e poi tutto si aggiusta in base a quello!!!

sfollicolatamente ha detto...

FM, hai ragione, se non ti fanno il contratto, bye bye!
Pero' se te lo fanno, secondo me vale la pena - ricordati di quanti dicevi che era una soddisfazione uscire di casa, fare altro, far vedere al marito che senza di te in casa e' un casino e ti deve valorizzare...
Tieni duro!

Wanesia ha detto...

Ti capisco cosa vuol dire lavorare per un lavoro che non ti piace,io spesso quando trovo un italiano qua che mi sfrutta lo mando a caxxare,poi ho sempre la fortuna di trovarne un´altro,ma in Italia so che non e´ cosi´ ....difficile,ma io proverei per una settimana dai quello lo puoi fare ,due stipendi a casa fanno comodo. L´appoggio del marito e´ ok ,ma vuoi mettere avere un altro stipendio che entra?

Potolina ha detto...

Che tu sia una donna piena di risorse questo non è messo in discussione...non posso dimenticare con che gioia hai accolto questo lavoro, con quanto coraggio ti sei messa in gioco, con quanto entusiasmo affronti le piccole incombenze quotidiane...purtroppo spesso siamo portate all'esasperazione da persone che chiamare persone è davvero un grande complimento...si continua a fare pressione psicologica sulle persone, sui lavoratori, a responsabilizzarli senza riconoscere a loro, non solo i meriti, ma i loro diritti...sceglierai di certo la cosa giusta da fare, i figli, la casa, gli affetti forniscono sempre una bilancia di valutazione chiara e netta...tu rimani una donna speciale e se ti capita di avere un conato di vomito domani chiedi alla tua capa di aprire la bocca...avrà per la prima volta qualcosa di vero e solido da "macinare" ;-P
un abbraccio!

LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA ha detto...

Sai che ti dico, cara Finalmente, io non ci penserei un secondo di più e rinuncerei...al diavolo, se persone che non hanno mantenuto una sola parola di quello che ti avevano promesso, pensano che sei una rinunciataria... Certa gente non merita persone come te che ti fai pure lo scrupolo...io penso che figli e mariti vengono prima di un lavoro che non ti da niente se non nervoso e infelicità...scusa, forse sono stata un po' dura ma non era mia intenzione...io sono dalla tua parte e ti sosterrò e ti sarò vicina, per quanto vale, qualsiasi decisione tu prenderai!!!
Ti abbraccio forte

SuSter ha detto...

Valuta bene, i pro e i contro. Cosa perdi e a cosa rinunci? Io non posso darti consigli sul da farsi: solo tu lo sai. Però molto spesso mi ritrovo a dover fare i conti con la smania di mettermi a cercare quasiasi lavoro, e poi mi dico: perchè buttarsi in un lavoro che non mi piace, con un contratto del piffero e rinunciare a dei momneti con mia figlia che non torneranno più? Non è giusto per me e per lei. se già sai da ora che il full time non riuscirai a sostenerlo ti conviene mettere da subito in chiaro la tua posizione e fare il punto delle tue condizioni. Tanto di lavori di M... come questo ne potrai trovare altri. Ma il tempo della sua infanzai, questi giorni qui, non tornano mai più...

vany ha detto...

io finita la scuola ero stata assunta in un call center....... ho fatto un giorno e me ne sono andata!!!!
rinunciare non vuol dire non aver voglia di lavorare..
sai mia mamma ha pulito cessi per tanti tanti anni.. ora lavora in fabbrica.. non è il massimo ma per lei è oro..............

CosmoGirl ha detto...

Tesoro mi dispiace un sacco per la situazione che stai vivendo. E' evidente che la tua capa non è sta gran bella persona. Non mi pare sia stata corretta nel rispettare gli accordi e tantomento intelligente a sufficienza da capire che se stai a casa non è per divertirti ma perchè tua figlia sta male. Credo che certe persone non si meritino il nostro impegno. Se lasci non si tratta nè di non aver voglia di lavorare, nè di arrendersi, si tratta di scegliere cosa vale la pena e cosa no! Prendi la decisione che senti più forte nel tuo cuore, non sbaglierai! Ti abbraccio forte ma basta piangere davanti ai cessi eh!! :D

Violetta ha detto...

...non mi permetto di dirti cosa fare mi sembri una persona assolutamente equilibrata...certo le tolle girano e certo uno stipendio in più fa comodo. 50 e 50 no? Magari puoi parlare ancora più chiaro con la tua Capa e vedere se qualche cosa cambia davvero...altrimenti....sotto con un altro giro...cmq non ti preoccupare...è la difficolta diffusa delle donne lavoratrici. Ti abbraccio.

A Prova di Mamma ha detto...

Ci sono passata anch'io: lavoro che non piace, mi tengo lo stipendio o la sanità mentale? perchè purtroppo a volte non vanno di pari passo. Cmq mi sembra che hai già fatto una scelta importante: hai deciso di non mollare ma di avere rispetto di te stessa allo stesso tempo, perchè ti sei data una scadenza. Fai in modo che questo sia chiaro anche per i tuoi datori di lavoro. Un abbraccio fortissimo (spero non ti dispiaccia, anche se da parte di una sconosciuta!)

Oh mamma ha detto...

A me è successo lo stesso, mi hanno promesso il part time a patto di non fare assenze per il bambino e non chiedere favori per le ferie. Poi hanno detto che comunque il part time non me lo davano e allora li ho salutati (non gentilmente). Ho scelto di stare a casa a occuparmi dei miei bimbi e ne sono veramente felice. Ti auguro di poter fare la scelta che ti farà felice.

Finalmentemamma ha detto...

Ragazze...grazie mille a tutte per i vostri consigli e per il vostro affetto...@aprovadimamma...gli abbracci me li prendo tutti!!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...