mercoledì 15 dicembre 2010

Non ce la posso fà

Eccomi questa sono io oggi..sono nera, nervosa, arrabbiata, incavolata, delusa, distrutta, in bilico sull'orlo del precipizio, in punto di menare la prima persona che mi appare davanti, scocciata, seccata...e ho pure finito gli aggettivi!!!!
NON CE LA FACCIO PIU'...non ne posso davvero più, io sto per sbroccare e siccome non ho nessuno con cui sbroccare mi sfogo con voi e mi dovete sorbire per forza ecco!!!!
No dico vogliamo parlare del fatto che stamattina finalmente il marito era a casa e la mia richiesta appena aperto gli occhi per la 4 volta (dopo averlo fatto alle 00, 04:00, 07:00!) è stata "Stamattina tieni la bimba che io c'ho da fà!". Il mio da fà non era uscire con le amiche o andare dal parrucchiere era fare il mio cambio stagione che ad andare in giro con le mezze maniche o ravanare negli scatoloni alla ricerca del maglione perduto stile Indiana Jones stava iniziando a seccarmi! Si perchè dopo aver fatto il cambio stagione alla puzzola e al marito i miei di maglioni erano ancora da qualche parte indefinita nell'armadio a muro!!!Bene lui ha detto si, ma a parole..nei fatti pare che fosse stato colto da qualche stranissimo virus intestinale che l'ha tenuto chiuso in bagno 2 ore (e non sto esagerando 2 ore!!!!) nelle quali ho, fatto mangiare la puzzola, tenuta su mezz'ora, messa a dormire, iniziato a preparare il pranzo e passato l'aspirapolvere in mezza casa! Quando è riemerso dal cesso ha preso la puzzola e ho iniziato il cambio stagione mio e lui stava al pc con la cucciola in braccio e io dalla camera da letto ho sentito la puzza di bruciato del minestrone e lui dalla cucina no!!!così sono corsa e mentre cercavo di salvare il salvabile inveivo contro di lui e la sua risposta è stata "Se non sei capace a controllare le cose che metti a cucinare, mica è colpa mia!"...no dico vi rendete conto?!non ce la faccio più..e ho iniziato a strilare che se i vicini non hanno chiamato i carabinieri è stato proprio un miracolo!!!
Ma dico non capisce proprio che io sono stanca, stressata, assonnata...è chiedere troppo chiedere una mano almeno quando è a casa? So che i figli non uniscono la coppia, ma prima che la puzzola arrivasse filava tuto liscissimo, forse sono io che adesso pretendo di più perchè ho più responsabilità e più cose da fare..ma non capisco perchè io sono cresciuta e lui no...perchè lui continua ad essere come prima mentre io mi sento invecchiata di 50 anni in un giorno con tutte le cose che ho da gestire e che mi girano a 1000 nella testa!!!non credo di pretendere troppo..non credo di essere matta...è che non ce la faccio più a litigare, non ce la faccio più a correre di qua e di là e non essere considerata, non ce la faccio più a dover essere sempre e solo io quella responsabile che si occupa di tutto e che poi si sente anche dire parole perchè non ho stirato le camicie o il camice o perchè non ho messo a fare la lavatrice, o perchè non sono riuscita a preparare la cena per le 20:00! E con chi mi sfogo?! Con nessuno, tantomeno con mia madre che ritiene che io sia stata fortunata ad aver trovato qualcuno che mi si pigliasse per il mio caratteraccio (manco fossi il mostro di Lochness incociato con Hannibal the cannibal!) e che se poco poco provo ad accennare che ci sono problemi con il marito la sua domanda è sempre "Perchè che hai fatto?" e così mi passa tutta la voglia di dire qualsiasi cosa e sbatto il telefono e poi litighiamo e poi non ho voglia di dover essere sempre io a porgere l'altra guancia per amore di pace e quindi sapete che vi dico?! Tutti e tutto a quel paese...mi sono rotta, e allora se mi va di essere scontrosa perchè sono stanca lo sono, se mi va di rilassarmi e sfogarmi mezz'ora davanti al pc invece di fare la Desperate Houswife della situazione...lo faccio e chi si lamenta....si becca il mio sfogo...e ndò cojo cojo...tiè!!!!

13 commenti:

pancina_ripiena ha detto...

ecco brava, ci vuole uno sfogo! Siamo sulla stessa barca. Mio figlio per mio marito è un promemoria, appena gli chiedo di tenerlo ecco che li vengono in mente mille cose urgentissime che lui deve fare... poi mi dice perchè non hai fatto questo o quello in giardino? ed io come faccio con il piccolo... e lui: e che ci vuole lo porti con te... poi quando ha lui da fare in giardino mica se lo può portare.... sono tutti uguali, un abbraccio di solidarietà!!!

Finalmentemamma ha detto...

pancina...che vuoi fare..purtroppo alle volte sti mariti non capiscono un cavolo e poi si lamentano pure..e hanno pure il coraggio di incolpare noi...no..guarda oggi sono proprio piena fino all'orlo..non entra veramente più nulla!!!!
grazie dell'abbraccio!!!

Nina ha detto...

Dai tesoro avanti così sputa tutto! Daje! Io sto qua e c'ho pure le spalle grosse, ti posso reggere e sostenere. Và detto, per sentito dire che ancora non ci passo io, che molte mie amiche (diciamo pure tutte)che hanno figli lamentano la stessa latitanza dei compagni. Ma che è? A leggere quelloc eh racocnti mi verrebbe a me da prenderlo a pizze! Eh cazzarola peròòò >_<
Io, per non trovamri a dire dopo che ci avrei dovuto pensare prima, faccio tesoro di questi racconti e mi anticipo. Come? Ho inziato ad educarlo da subito: non stiro per scelta, se hai bisogno, prego fai pure. Quando ho pilates, 2 volte a settimana, ci pensa lui alla cena, gli altri gg senza problema posso farlo io. La lavatrice è ancora una sconosciuta, però prende l'iniziativa e la riempe separando i panni e perciò siamo cmq a buon punto. Va pure detto che ha vissuto diversi anni da solo facendo di necessità virtù. Spero che coinvolgendolo in questo modo non mi ritroverò un'appendice ma un valido sostegno per quando starò esaurita e piena fino all'orlo.
Ti abbraccio...e ti consiglio una bella chiacchieratina a tu per tu, se già non l'hai fatto. Respiri a fondo, e con calma gli esponi tutto. In bocca al lupo :)

Finalmentemamma ha detto...

le chiacchierate oramai non funzionano...e per quanto riguarda l'educare...pure il mio ha vissuto da solo per diversi anni e prima della nana mi aiutava un sacco...adesso non si sa che succede..ma se provo a dirglielo dice ke non è vero, che sono io ad essere cambiata in peggio...si forse perkè sn esaurita..cmq fra lui e mia madre fanno a gara a chi meriterebbe più pizza...alla fine aprirò un pizzeria...pessima battuta, lo so, ma questo passa il convento!!!!

CosmicMummy ha detto...

fai bene a sfogarti, fai bene ad arrabbiarti, ma soprattutto devi parlarne con tuo marito. senza aggredire, senza rinfacciare... solo spiegare. i mariti vanno educati, come i figli.
e impegnati a trovare lavoro al più presto, so che non di pende solo da te ma non arrenderti mai. purtroppo chi non ci sta tutto il giorno a casa con un bambino piccolo non può rendersi conto che è 1000 volte più faticoso che andare a lavorare e lavorare in 2 ci rende alla pari anche di fronte ai doveri verso figli e casa.
coraggio e tira fuori le palle! ;-)

sfollicolatamente ha detto...

Oddio, ma chi ce lo fa fa di imbarcarci in questa cosa....povera Finalmentemamma!


Io come Nina ho gia educato il consorte a non aspettarsi la camicia stirata, che io proprio il ferro da stiro non so neanche se esista, in qualche recondito anfratto di casa nostra...

E la pulire casa, beh, proprio lui non ci arriva, e' piu forte di lui. All'inizio mi incazzavo di bestia - ora se sono stanca lascio semplicemente andare tutto a rotoli ehmm...che donna degenere...
Ma giuro, questo lassismo mi e' costato anni di training autogeno. Ripeti dopo di me 'non succede nulla se c'e' la polvere per terra...non succede nulla se la cucina e' piena di piatti sporchi...' (a quelli penserai quando stai un po piu tranquilla, no?)
Bene, e ora scendo dal pulpito della mia totale ignoranza in materia di faccende casalinghe in presenza di un pupo, e faccio silenzio che forse e' meglio...

Finalmentemamma ha detto...

tesoro mio fidati che ho tirato fuori di tutto... ho provato a parlare, a rinfacciare, a gridare, a litigare, a prendere con le buone a prendere con le cattive...ma funziona per un giorno al massimo e poi le risposte sono sempre le stesse tipo "Ma io lavoro che pretendi di più!" e la mia risposta è sempre "Facciamo a cambio e vediamo chi lavora di più!" ti assicuro che le ho tentate tutte davvero e spero vivamente di trovare un lavoro al più presto...io sto facendo 3000 domande, spero vivamente che mi risponda qualcuno!!!Grazie degli incoraggiamenti!!!!Ti assicuro però che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire!!!!

Finalmentemamma ha detto...

@sfollicolatamente...grazie della comprensione e fidati che l'educazione l'avevo realizzata anche io ma quando nasce il pupo è un'avventura nuova e le cose cambiano solo che gli uomini pare ci mettano un ppochino di più a maturare e capire e se è vero che serve il training autogeno credo proprio che dovremmo farlo in coppia per avere risultati...chissà..chi vivrà vedrà!!!!non devi scendere su nessuna cattedra....anche se non hai figli sei una donna e come tale puoi comprendere!!!poi sarò io ad ascoltare i tuoi di sfoghi!!!

Anonimo ha detto...

Hai pienamente ragione cara. Io sono una moglie e una mamma fortunata. Mio marito mi aiuta tantissimo con il bimbo...eppure lui lavora 8 ore al giorno mentre io rientreró tra 5 mesi! Questo figlio è nostro e nostro e nostre sono le gioie e pure le responsabilità! E che cacchio! Pensa che dopo la poppata delle 3 di notte mio marito prende Chicco per fargli fare il ruttino...e alle 5 si deve alzare per andare a lavoro! Se non ci fosse lui a sostenermi, a coccolarmi, a capirmi non so come farei. Tu sei una santa che fai tutto da sola! Ti ammiro e vorrei che questo ti tirasse un pó sù il morale. Ti abbraccio. Mafalda

Anonimo ha detto...

oh come ti capiscoooooooooooo mi sembra di averlo scritto io questo post!che nerviiii e quando sbotto lui rimedia per 2 giorni e poi è tutto come prima...e io faccio faccio faccio faccio...e quando dico che sono stanca mi dice "dai amore, lascia lì e riposati un pò" sì certo e poi mi ritrovo con il doppio di cose da fare, mica mi dice "lo faccio io!"
mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm!!!!
comunque meno male che ci sono i nostri tesori piccoli che con un sorriso danno la forza di fare tutto.
baci grandi.
Jen

Finalmentemamma ha detto...

@mafalda...beata te!!!!grazie per l'ammirazione...si un pò mi tiri su....potenziare l'autostima aiuta..grazie mille!!!

@jen e a me sembra che il tuo commento l'abbia scritto io...hihihihi però è vero, oggi quando ero proprio in crisi piena ho fatto una smorfia alla pupa e lei ha riso con l'audio e io mi sono sciolta e me la sono abbracciata...menomale che ci sono le nostre stelline!!!!
bacioni anche a te!!!

SuSter ha detto...

Se ti può far sentire meglio sappi che sei in buona compagnia.
Non tutti gli uomini sono come il tuo, questo è vero, ma buona parte sì, soprattutto in Italia. Il mio è lo stesso, per quanto non sia italiano, ma forse anche peggio (arabo!). Solo che finchè non c'è stata la pupetta, malgrado a mandare avcanti la casa ci pensassi praticamente solo io, compreso tenere a mente tutti i luoghi dove lui lasciava le sue cose, dalle chiavi di casa ai calzini, la cosa era abbastanza iondolore. è quando ho iniziato a dovermi occupare anche di lei che la situazione è diventata insostenibile, e questo ha comportato spesso e volentieri sbroccamenti da parte mia, crisi isteriche e di pianto, sempre da parte mia, incomprensione e totale mancanza di aiuto da parte sua. Il punto è che se uno non se la vive è difficile, probabilmente impossibile capire quanto un bambino piccolo possa totalizzarti la giornata ed esaurire le tue risorse psico-fisiche, oltre che il tempo per pensare a tutto il resto. Il risultato è che alla fine non ce la fai più, e se ti lamenti passi pure per la rompi palle di turno. Per me è stata una grande delusione scoprire che per lui fare il padre significava giocare mezz'oretta con la bimba, (durante la quale io mi affannavo a rifare il letto, lavarmi, vestirmi, ritirare il bucato, lavare le tutine zozze del giorno prima, forse se c'era tempoanche sedermi mezzo minuto) per poi sbolognarla di nuovo a me. Il suo sostegno durante i primi mesi della mia maternità mi è davvero mancato, molto più dell'assenza di eventuali nonni, zii, che abitano tutti ad almeno 350 Km di distanza, o tate. E ogni tanto lo sento anche ora. Soprattutto: il lavoro non può essere una scusante dal momento che occuparsi di un neonato è a tutti gli effetti un lavoro massacrante, ma a differenza del lavoro non ha limiti di tempo giacchè ti obbliga ad essere reperibile 24 h su 24. E al mattino chi si alza col pupo? La mamma, ovvio. Chi se si sveglia alle 3 di notte? Sempre mamma. Insomma: nel nostro mondo moderno e liberale dove i pari diritti tra uomo e donna sembrano una realtà ormai consolidata, pare proprio che a farsi il culo siano sempre le donne... Forse dovresti riuscire a ritagliarti un angolino per te nell'arco della settimana, d'accordo con lui, in cui tu tii assenti per almeno 2 o 3 ore (se non allatti dovrebbe essere più facile assentarti anche per più tempo, se ci riesci)e lasci la pupa a lui. Questo dovrebbe servire a te come valvola di sfogo, e a lui a capire un pochino che cosa ssignifiche avere a che fare con sua figlia per un tempo relativamente lungo senza nessuno che ti aiuti. Io dico così ma io questo anhgolino di tempo per me non ce l'ho nemmeno di domenica, e questo è ciò che mi fa incazzare maggiormente, anche se ormai ci ho fatto l'abitudine e riesco a gestirmi ugualmente bene anche senza di lui. però una volta che ero proprio sull'orlo dell'abisso sono scappata, io e la bimba, da mia mamma che è a roma e ci siamo rimaste 3 settimane. Lui non l'ha presa benissimo Al nostro ritorno l'ho visto un pochino più disponibile e presente. Potrebbe essere un'idea. E poi dato che tu ora hai la bimba a cui pensare, lascia che alle sue necessità provveda da solo: se proprio ha bisogno delle camicie stirate, che lo faccia lui, oppure le porti in tintoria. Devi cercare di sopravvivere. Mantieni la calma, esponi i tuoi punti fermi senza ammettere repliche,e se lui ti accusa di qualcosa, semplicemente fregatene. E la prossima volta che fai il cambio di stagione fai prima il tuo, quello della bimba, e dopo, se c'è tempo, il suo. Magari se gli serve il cappotto capace che fa uno sforzo in più e se lo tira fuori da solo...

Finalmentemamma ha detto...

grazie....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...